View as Grid List
Sort by

Japanese maple

Scopri più informazioni sul Bonsai Acero Rosso giapponese (Acer Palmatum) e sulla cura e manutenzione di questo bonsai.
€1800.00

Questa essenza, molto amata dai giapponesi per la spettacolarità del fogliame in tutte le stagioni. Della varietà deshojo, in primavera possiamo ammirare il caratteristico rosso dei teneri germogli, colorazione che torna nel fogliame autunnale. Tra le varietà di Acer palmatum a foglia rossa: seigen, nomurn, benichidori.

Bonsai Acero Rosso: che tipo di pianta è

Celebre per la sua veste scenografica, il bonsai acero rosso, o Red Wine come è chiamato in alcuni ambienti, presenta un fogliame raffinato dai bordi seghettati. Nella sua mutevole veste, esso abbraccia un intenso colore rosso all'inizio, per poi virare verso il verde dalla primavera fino alla fine dell'estate. Ma è con l'arrivo dell'autunno che questo meraviglioso esemplare riabbraccia il rosso acceso, diventando una macchia di vegetazione che lascia estasiati gli osservatori. Originario dei paesi asiatici, in particolare del Giappone, l'acero rosso bonsai è un vero e proprio punto di riferimento nel campo bonsaistico.

Come si cura un bonsai di acero rosso?

Il bonsai di acero rosso richiede particolari attenzioni per mantenerne lo splendido aspetto: va tenuto in una zona luminosa, come un balcone o terrazzo, tuttavia è importante proteggerlo da forti correnti d'aria o raggi solari diretti. Un acero rosso bonsai necessita di un terreno leggermente acido e ben drenato: l'ideale è un mix di terriccio universale con sabbia e Akadama.

L'irrigazione è un elemento cruciale per la sua salute. Durante i periodi caldi, potrebbe essere necessario irrigare la pianta quotidianamente se il terreno appare quasi asciutto. La chioma del bonsai acero rosso può beneficiare di una nebulizzazione con uno spruzzino. Va concimato per tutto il periodo vegetativo con un fertilizzante a lenta cessione specifico per bonsai, ricco di potassio, magnesio e azoto.

Dove tenere bonsai acero rosso?

Una veranda molto luminosa è il luogo ideale per gli aceri bonsai. Le irrigazioni devono essere scarse, una volta ogni due giorni potrebbe essere sufficiente. In estate, se il bonsai di acero rosso viene tenuto all'aperto, si dovrà irrigare anche due o tre volte al giorno tenendolo al riparo dalla luce diretta del sole e dal caldo secco.

Quando si pota l'acero bonsai?

La potatura dei rami del bonsai acero rosso giapponese va effettuata in autunno dopo la caduta delle foglie, preferibilmente entro la prima settimana. Questo perché è in questo periodo che l'Acero Palmato riesce a guarire le ferite più rapidamente. La potatura non va assolutamente effettuata durante la primavera, poiché questo periodo è fondamentale per la nuova crescita e la potatura potrebbe interferire con il suo naturale ciclo di sviluppo.

Come salvare un bonsai acero rosso giapponese in 4 semplici passi

Se il vostro acero rosso bonsai mostra segni di stress o malattia durante l'estate, potrebbe essere necessario intervenire per salvare l'albero. Ecco una procedura consigliata per farlo:

  1. prima di tutto, delicatamente rimuovete il bonsai dal suo vaso. Attenzione a non danneggiare le radici durante questo processo - esse sono fondamentali per la sopravvivenza della pianta;
  2. successivamente, avvolgete il pane di terra, ovvero il complesso di radici e terreno rimasto intatto dopo la rimozione dal vaso, con della carta assorbente. Questo aiuterà a rimuovere l'eccesso di umidità che potrebbe essere la causa di marciume radicale o altre malattie fungine;
  3. una volta fatto ciò, collocate il bonsai in un luogo asciutto, lontano dalla luce diretta del sole. Qui dovrebbe rimanere per circa 24 ore. Questo passaggio è cruciale per permettere alle radici di asciugarsi e riprendersi;
  4. dopo 24 ore, è ora di ripiantare il bonsai. È consigliato utilizzare un vaso nuovo o accuratamente pulito per evitare la reintroduzione di eventuali patogeni. Una volta posizionato nel nuovo vaso, trattate il bonsai con un fungicida di qualità per prevenire ulteriori attacchi fungini.

Ricorda, il processo di salvataggio di un bonsai è delicato e richiede pazienza. Ma con la giusta attenzione e cura, il vostro acero rosso può riprendersi e continuare a prosperare, regalandovi la sua bellezza per molti anni a venire.

Un bonsai che è un’opera d’arte

Il bonsai acero rosso giapponese è un'opera d'arte della natura che richiede amore e cura. La sua bellezza ineguagliabile può apportare un tocco di tranquillità ed eleganza a qualsiasi ambiente, e con le giuste cure e manutenzione, può fiorire e prosperare, regalandovi una vista mozzafiato per anni a venire. Ricorda, un bonsai non è solo una pianta - è un viaggio.

Quanto costa un Bonsai Acero Rosso?

Se siete innamorati dell'acero rosso bonsai e desiderate portarne uno a casa, è importante sapere che il prezzo può variare a seconda della tipologia e dell'età dell'albero. Su Spazio Bonsai, ad esempio, un Bonsai Acero Rosso Acer Palmatum Deshojo ha un prezzo di € 120,00, mentre la tipologia di Acero Rosso Acer Palmatum Momiji viene venduta a € 250,00.

Considerate che l'acquisto di un bonsai non è solo l'acquisto di una pianta, ma di un vero e proprio pezzo d'arte vivente, che con le giuste cure può durare per generazioni. E con un'azienda come Spazio Bonsai, che offre professionalità e assistenza su misura anche dopo l'acquisto, avrete tutto il supporto necessario per godervi al meglio la vostra meravigliosa pianta.

Diversi esemplari di Acero Rosso sono disponibili su https://spaziobonsai.com/acer-palmatum

Bonsai Acero Rosso giapponese